(Racconto Erotico) Il cornuto mi vuole vedere

(Racconto Erotico) Il cornuto mi vuole vedere

Hai sempre goduto nel vedermi scopare da altri. Ancora ricordo la prima volta quando su internet sei andato su IlLatoOscuro.it a cercami un maschio e me lo hai portato a casa quanto imbarazzo avessi, ma poi che cosa eccezionale. Te che gli dicevi cosa farmi e lui eseguiva.

Quanti passi avanti, quante altre cose come quando mi hai portato a fare park sex e mi sono venuti addosso tutti per poi pisciarmi tutti insieme mentre mi davano della troia, leccando anche l’ultima sgrullata.

Ora mi hai venduto al tuo capo. Un vecchio maiale represso che ama farmi male e umiliarmi.

Dopo avermi scopata ieri in due oggi sono andata da lui da sola come mi hai chiesto.

Appena entrata mi ha detto di spogliarmi e di mettermi in ginocchio dicendomi che tu mi avevi dato il permesso di farti qualsiasi cosa lui volesse, senza limiti e che io dovevo sottostare al suo piacere.

Mi ha preso per il collo, baciata e poi mi ha rifilato due ceffoni dandomi della troia di merda. Mi ha sputato in faccia, mi ha spalmato la sua saliva calda sul viso e mi ha dato altre due sberle.

Si è aperto la patta e mi ha pisciato in gola intimandomi di non far cadere nemmeno una goccia altrimenti mi avrebbe punito.

Dopo aver ingoiato tutto me lo ha messo in bocca e ha detto che dovevo essere sicura che nessuna goccia di piscio fosse rimasta dentro e mentre il suo cazzo mi cresceva in bocca fino ad entrami in gola mi sbatteva la testa verso il suo cazzo sempre più forte chiudendomi il naso.

Mi ha preso per i capelli e mi ha fatto mettere sul divano e mi ha riempito il culo di crema e ha iniziato a metterci dentro prima un dito, poi due…poi con due mani allargandomelo e sputandoci dentro.

“Ora lo vuoi in culo brutta troia? ma no…. non te lo meriti ancora un cazzo dentro”

Ha iniziato a schiaffeggiarmi il culo fino a farmelo diventare tutto rosso e poi mi ha trascinata al bagno dove apre il copritazza del water e mi fa vedere che è ancoa pieno di piscio.

Mi prende la testa e me la ficca dentro e mentre inizia ad incularmi con veemenza mi spinge la testa dentro e mi costringe a leccarlo tutto.

Io ero spaventata e bagnatissima, godevo da morire…. non mi dava tregua.

Ha iniziato a infilarmi una mano interna.. e poi l’altra.. e cosi via.. il mio culo oramai non resisteva piu’… ero totalmente abbandonata al godere di quel leggero dolore, mi sono sentita posseduta….

ISCRIVITI SU PISSERIA !!! IL PRIMO SOCIAL-BLOG DEDICATO AGLI AMANTI DELLA PIOGGGIA DORATA (CLICCA QUI)

Mi ha preso le mani e mi ha obbligato ad allargarmi sa sola il buco del culo e dopo averci sputato ha iniziato a ripisciarsi dentro fino a riempirmelo tutto mentre io sentivo tutto quel calore scorrermi dentro che mi faceva impazzire.

Mi alza in piedi mi butta sul divano a testa in giu ed ha iniziato a scoparmi in bocca con una violenza che a confronto il mio culo era stato trattato con i guanti bianchi…

E venuto cosi’ tanto in gola che mi è uscito anche dal naso…. mi ha spalmato tutta la faccia e mi si è messo sopra bloccandomi le braccia…

uno sputo, un dirmi quanto fossi troia, uno schiaffo..la mano in bocca e poi girandomi mi ha di nuovo messo mezzo braccio nel culo e io sono venuta di nuovo.

Stanchissima, mi ha fatto mettere in ginoccchio e gliel’ho dovuto tenere in bocca senza succhiare per almeno un quarto d’ora quando ha iniziato a riprendere vigore e mi ha chiesto di fargli di nuovo un pompìno.

Prima di venire mi ha girata e ha iniziato a scoparmi a dovere di nuovo dietro e li è voluto venire.

Appena mi sono ripresa mi ha detto: “E ora l’ultimo ordine….” Prendi il mio cellulare e fatti una foto e mandala a tuo marito.

Quel cornuto di merda anche quest’anno si è prenderà un bel premio di produzione.

Lascia un commento

Torna in alto